Carapina

16 marzo of 2015 by

20111106_logo glace-03- 5 euro20111106_logo centre-03Un gelato naturale ed elegante quello di Carapina, quasi un alieno atterrato da Firenze nella Capitale.
Qui il gelato è conservato nei pozzetti con il coperchio ed il mistero del contenuto è svelato dalla lavagna, che riporta una ventina di gusti tra creme e sorbetti.
Noi abbiamo provato due combinazioni, partendo da una coppetta con pistacchio, crema dell’Artusi e topping di granella di nocciola e proseguito con un cono arachidi, malaga, arancio e panna (*). Le creme, grazie alla lavorazione con la spatola prima del servizio, risultano molto morbide senza bisogno di eccedere con la componente grassa e a guadagnarne è chiaramente il sapore che esce ben definito e pulito. Ottimi sia la crema dell’Artusi sia gli arachidi, dalla pasta molto ricca grazie alla granella generosa. Assaggio dell’arancio convincente, sebbene una nota amara uscisse un pò troppo. I sorbetti da Carapina sono un manifesto del gelato naturale, preparati solo con la polpa del frutto, acqua e zucchero, hanno come solista la materia prima che chiaramente non può mai steccare. Il sapore nudo e crudo della frutta può costituire un ostacolo per i palati abituati alle consistenze cremose, quindi il consiglio è quello di scegliere in caso solo sorbetti accompagnati al massimo con della panna (*).
Guai a pensare che Carapina sia una gelateria compassata! Il motto riportato sulle pareti recita “non smettete mai di essere curiosi”, ed in effetti non vediamo l’ora di provare il gusto mozzarella di bufala che sta spopolando nella sede di Londra.

(*) Nota dell’autore: per un romano considerare la panna un extra da pagare separatamente è come andare a pranzo dalla nonna e a fine pasto vedersi presentare il conto! When in Rome…

carapina-mise-en-page

 

carapina-4

 

  • Prezzo: inferiore a 5 euro
  • Zona: Campo di Fiori, Campo Marzo
  • Tipologia: gelati
  • Monumenti: Piazza Navona
  • Indirizzo: Via dei Chiavari, 37
Clear

 

 

 

 

 

 

 

Vota anche tu: 4 to 5
4.0Overall score

Reader rating (0 votes):
You have already voted

Previous:

Nanù

Next:

All_bi_One Organic street food

You may also like