Cucina di strada per le vie di Roma

08 ottobre of 2015 by

CUCINE DI STRADA PER LE VIE DI ROMA

8-11 OTTOBRE 2015

Frienno e magmanno, urla il friggitore di strada per le vie di Napoli, Folpetti caldi e ben cotti scandiva la voce dell’ambulante in Veneto. Ogni cibo ha il suo grido, ogni ambulante il suo richiamo e le cucine di strada davano vita, gusto ed odore alle città.

L’evento Cucine di strada per le vie di Roma, dall’8 all’ 11 ottobre, farà rivivere le atmosfere di un modo di mangiare antico, tipico delle piazze dei porti e dei mercati.

I mangiari sposteranno le loro cucine nelle vie di Garbatella e prepareranno in diretta il loro cibo di strada storico come arrosticini, bombette pugliesi, gnocco fritto, panzerotto, peperone crusco, pani ca’ meusa e tanto altro, ma anche nuove interpretazioni creative.
Nel percorso che si snoderà tra Via Passino a Parco Nobels passando per Piazza Damiano Sauli, via Giacomo Rho, Via de Jacobis e Piazza Sant’Eurosia, si alterneranno tra i mangiari anche artigiani, attività per grandi e bambini, mostre fotografiche e di pittura sul cibo e tanto altro per completare l’insieme delle attività che si svolgevano nelle vie e nelle piazze e che davano forma all’eterna “commedia della vita sociale delle città”.

Cucine di strada è anche dibattiti e workshop, organizzati con la collaborazione della Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre e Bicocca for Expo 2015 in cui interverranno istituzioni romane e autori di libri dedicati al cibo di strada:

  • Giovedì 8 ottobre, Luca Iaccarino: Dal cibo di strada allo street food: là dove c’era una vecchina in un garage, ora c’è un hipster gourmet. (Bicocca for Expo 2015)
  • Venerdì 9 ottobre, Stanislao Porzio: Morsi di Napoli. (Bicocca for Expo 2015).
  • Sabato 10 ottobre: Il commercio itinerante nella città di oggi e di domani. L’esigenza di un confronto. (Università di Roma Roma Tre)
  •  Domenica 11 ottobre, Sara Bonamini e Pina Sozio:Street Food una moda che non passa, dai mercati gastronomici ai Food Truck d’autore. L’antica tradizione del cibo di strada guarda al futuro. (Bicocca for Expo 2015).

Cucine di strada è anche show cooking a cura della scuola di cucina Les Chefs Blancs e incontri sul cibo in cui i mangiari parleranno dei loro cibi di strada con cenni storici ed aneddoti.

Progetti fotografici e mostre di pittura all’interno del Farmer Market di via Passino, spettacoli per bambini , spettacoli di teatro, performance musicali su strada e flash mob saranno gli altri protagonisti di Cucine di Strada e per i neonati e i loro genitori ci sarà un pit stop in cui poter cambiare i propri bambini e allattare tranquillamente per poi continuare a godersi la manifestazione e il cibo di strada.

Non un festival ma una festa lunga quattro giorni in cui i protagonisti saranno i richiami dei mangiari e dei mestieri, i fumi delle cucine, gli effluvi delle preparazioni e lo storico quartiere di Garbatella con i suoi vicoli e suoi lotti.

Giovedi 8: dalle 19:00 alle 24:00 Venerdì 9: dalle 19:00 alle 24:00 Sabato 10: dalle 12:00 alle 24:00 Domenica 11: dalle 11:00 alle 22:00

La tradizione

  • Le Sicilianedde: Pane e panelle, arancine, pane ca’ meusa, sfincione, cannolo siciliano.
  • La Bottega delle olive ascolane: da Ascoli Piceno olive ascolane e cremini.
  • La Gatta Mangiona: pizza e suppli.
  • Quelli della Bombetta: Bombetta pugliese.
  • Bracerie di Strada: da Chieti l’arrosticino abruzzese.
  • Effess: da Potenza lo street food lucano.
  • Porta Maggio Bistrot: da Terracina cartoccio di pesce fritto.
  • La Cucaracha: cibo di strada messicano.
  • Birra Alta Quota & Terrae: birre e ostriche.
  • Birrificio Pontino & Elav Brewery: Birra ar,gianale alla spina.
  • Caffè Grecco: bignè fritti.
  • Tipico: direttamente dalla Puglia il panzerotto pugliese.
  • Supplizio: supplì rossi e bianchi con rigaglie, panino con la porchetta.
  • La Putea: Il pasticciotto pugliese.
  • Molisanissimo: dal molise, street food made in Molise.
  • La Focacceria Umbra: cicotto di grutti e norcineria umbra.
  • Mezè Bistrot: cibo di strada del mediterraneo, cous cous, kebab e falafel.
  • Panificio Bonci: panino con la braciola.
  • Birrificio dell’Eremo & Sto Bene: la birra artigianale e la crescia umbra.
  • Consorzio della Focaccia di Recco: La focaccia al formaggio
  • Mr Doyle: smoke barbecue e birra artigianale.
  • Caffè Morganti: la più antica torrefazione del Lazio.
  • Birrificio Castelli & L’oro del Golfo: Tiella di Gaeta e birra artigianale.
  • Pizza e mortazza: La piazza bianca romana ripiena di mortadella
  • Panificio Nazzareno: La puccia Salentina
  • Ippokrates: Cibo di strada greco
  • Le bontique: Gelato e crepes
  • Dar Ciriola: La ciriola romana farcita con prodotti regionali a Km0
  • SPQR Grillers: American BBQ

Attuale

  • Food on the road e Pino Mondello: cibo di strada gourmet e gelato estemporaneo.
  • Ketumbar: Cibo di strada ancora in pentola.
  • Caffè degli Angeli: panini gourmet
  • Aperito: panini gourmet con il pesce
  • Bocconci & Amarcord: Acque e sale (ricetta del cilento) & ravioli di zucca

Il Green

  • Aromaticus: baked potato.
  • Solo Crudo: Cibo di strada crudista
  • Kombinado (Food Truck): centrifughe, frulla,
  • Green Bistrot (Food Truck): Wrap vegetariani e vegani

Gluten Free

  • Amor di Pasta: Pasta take away Gluten Free
  • Mille Matti: Focaccia farcita gluten free

I food truck

  • Ape Romeo: cibo di strada ancora in forno.
  • Mozao: gnocco fritto e tigelle.
  • Food Family: panini gourmet.
  • Ape Magna: la ciriola.
  • L’appetito: polpette on the road.
  • Kombinando: Succhi di frutta e centrifughe.
  • Gricia road: ravioli in movimento.
  • Rec23 burger: panini americani.
  • BBQ Valdichiana: burgheria e birra.
  • Pesce fritto e non solo…: cartoccio di pesce fritto.
  • Green Bistrot: Wrap vegetariani e vegani.
  • Bee Fry: strisce di pollo speziate.
  • T-Bone Station: street food americano.
  • Fuori di mente: panini gourmet.
  • Ape Fritto: Baccalà e tanto altro.
  • American Craft Beer: Birre Americane.
  • Campana Street Food: Panini con prodotti dell’agropontino.
  • Hot Dol: L’hot dog di Denominazione di Origine Laziale.

 

CONTATTI info@sartidelgusto.it

Previous:

Un mercato di street food a Parigi!

Next:

Expo fotografico “un panino e’na biretta”

You may also like

Post a new comment