Fritto misto all’italiana 2013

09 maggio of 2013 by

20111106_logo gastronomie-0320111106_logo 10 euros-03-02Che bella iniziativa “Fritto misto all’italiana”, festival del fritto che si è tenuto ad Ascoli tra il 24 Aprile ed il 1 Maggio.  Come veri turisti del cibo abbiamo preso alle 7 di mattina il pullman da Roma per arrivare ad Ascoli alle 10 freschi (madddeche) e ben svegli (ma stiamo scherzando???). Dopo un bel giro per la marmorea città marchigiana ci siano diretti verso il Palafritto a piazza Arringo e con il sorriso sulle labbra abbiamo cominciato a staccare i talloncini del nostro primo (di tre) ticket che prevedeva 3 assaggi per 10 euro.

IMG_0571

Prima tappa nel segno della regione ospitante, con olive ascolane, cremini e spiedini di carne e formaggio, specialità ben conosciute le prime due che effettivamente non si discostano molto dalla varietà che si può apprezzare a Roma e che ci aspettavamo con una marcia in più. A sorpresa invece gli spiedini fritti ci hanno proprio conquistato, con una bella combinazione di pollo e formaggio.

olive ascolane

IMG_0551

Il secondo giro ce lo siamo concessi con un panzerotto pugliese pomodoro e mozzarella, tanto classico quanto buono, e con una tagliatella fritta, una sorta di supplì di pasta all’uovo emiliana servito con generoso ragù. Molto interessanti sono state le frisceu genovesi, una pasta fritta arricchita con verdure o alici che ha molte varianti anche nelle altre regioni, come le pettole (o pittule) pugliesi, e non ha deluso neanche il cartoccio di paranza, un intramontabile must dello street food di mare.

IMG_0559

tagliatelle

frittelle

IMG_0580

L’ultimo giro lo abbiamo dedicato al cibo di strada internazionale, scegliendo con difficolta tra i tanti stand di paesi stranieri accorsi al festival: abbiamo preso una pita greca, con carne  di agnello e salsa yogurt ai cetrioli, un fish and chips e dei frittissimi churros fritti messicani (ho detto che già che erano mooolto fritti).

fish-chips-kebab

Street food internazionale

Complessivamente l’offerta è stata di grande qualità e anche l’estrema varietà degli espositori ha contribuito al successo di questa iniziativa che per noi è stata veramente il non plus ultra del cibo di strada. Appuntamento quindi al prossimo anno ad Ascoli con “Fritto misto all’italiana” perché, riprendendo lo slogan di questa edizione, nella vita c’è sempre qualcosa da impanare!

fritto-misto

Previous:

Streatit su ginoeventi.it

Next:

Un week end in stile James Gandolfini

You may also like

Post a new comment