Il Forno di Bonci – la sfida più difficile

29 novembre of 2012 by

Non ci ha fermato la pioggia, non ci ha fermato il freddo, non ci ha fermato il lavoro, non ci ha fermato il mal di pancia: il 28 novembre non potevamo mancare all’apertura del nuovo forno di Gabriele Bonci.

Prima nota di merito vogliamo darla alla presenza dietro ai banchi di un nutrito gruppo di ragazzi e ragazze che lavorano, perchè in tempi di crisi formare personale e creare occupazione, peraltro inoltre in uno dei settori di eccellenza del nostro paese, non è facile, non è economico e non è scontato.

La nuova avventura del pirotecnico Bonci è secondo noi la più difficile e siamo curiosi di vedere come la gestirà. Lui è bravo, questo lo diamo per appurato, ma proprio questo suo essere un fuoriclasse l’ha sempre portato a fare categoria a sè (anche con i prezzi) sottraendolo suo malgrado al confronto (basta parlarci 2 minuti per capire che non sembra essere proprio il tipo da tirarsi indietro, anzi!).

La scelta del forno, peraltro in una zona di mercato (a pochi metri c’è quello di Trionfale), sarà secondo noi uno stimolo a confrontarsi e la sfida, anche per quello che riguarda i prezzi, sembra essere stata colta da Bonci, il cui pane in media costerà 2,5 euro al kg, come rilevato dai bravi blogger di scatti di gusto, livello assolutamente competitivo per i forni romani.

Ma passiamo agli assaggi. In ordine di gradimento assoluto abbiamo provato un grandissimo panettone alla zucca, soffice, ben lievitato e profumato, che si troverà in negozio da dicembre. Notevoli anche la crostata alla marmellata, di cui abbiamo apprezzato la qualità della pasta frolla, ed il pane alla zucca senza acqua, dove l’impatto della nota vegetale è tanto marcato quanto gradevole. Pochi i dubbi sulla pizza, gustata nella varietà bianca con crema di ceci e mortadella, che sarà secondo noi uno dei prodotti che darà più gioie al nostro blog. In ultimo abbiamo provato i cornetti ITALIANI, cugini dei croissant francesi, ben lievitati e non sfogliati come la varietà di oltralpe (non vediamo l’ora di poterli gustare) e che abbiamo trovato buoni ma con margini di miglioramento.

Torneremo tra qualche giorno, ed in più tappe, per assaggiare meglio quanto di buono questo forno ha da offrire, dal pane ai dolci, dalla pizza ai biscotti, dalle crostate ai panini etc. etc.  insomma quello che si aspetta da un classico forno però gestito e pensato dal vulcanico Bonci.

Ripetiamo che secondo noi sarà questa la sua sfida più difficile, perchè Bonci dovrà camminare in bilico tra un’offerta di grande qualità (farine non industriali, burro francese, lievitazioni lunghe, mano d’opera qualificata…) e un mercato che grida ai prezzi popolari, dovendo garantire tutti i fondamentali che si esigono da un forno con in più gli extra che ci si aspetta dall’estro e dalla creatività che hanno distinto lo chef. Sotto questo sottile filo non crediamo ci sarà una rete di protezione (se non quella dei tanti amici accorsi ieri all’inaugurazione, dove lo spirito era veramente quello di una festa) quanto piuttosto le forche di chi aspetta la prima occasione per criticare Gabriele Bonci, probabilmente accusandolo di aver aperto un altro posto gastrofighetto* mascherato da forno. Non facendo parte di nessuna delle due categorie, ma convinti che lo chef/fornaio/panettiere abbia le capacità per vincere questa sfida, aspettiamo di vedere cosa succederà, facendo un grande in bocca al lupo a Gabriele Bonci e brindando per l’apertura di un nuovo bel locale nella scena sempre più prolifica di Roma.

*sembra che il termine vada molto di moda quindi per apparire più facilmente nelle ricerche di google cominceremo ad usarlo ad intervalli di 3 righe.

 
Prezzo: in attesa
Zona: Prati
Monumento/attrazione turistica: Vaticano, Castel San Angelo
Tipologia: forno, panini, colazione
Indirizzo: Via Trionfale 34/36
00195 Roma
Voto: in attesa
 
[google-map-sc zoom=”15″]

Previous:

no.au

Next:

Hamburgeseria

You may also like

Post a new comment