Jacques, si cucina ! Ciak si cucina

21 aprile of 2015 by

Ciak si cucina comincia ad entrare nel vivo della seconda edizione, regalandoci tante sorprese e facendoci scoprire nuovi locali e cuochi interessanti.
Per la social dinner, la simpaticissima Emy di Dea Comunicazione Eventi, ci ha ospitati da J. Percorsi (Via della Luce 3/4), ristorante guidato dallo chef venticinquenne Valerio Mattaccini, che con tanta tecnica e voglia di stupire esprime ai fornelli solo il meglio della sua giovane età.
Nell’atmosfera elegante e mai fredda delle sale di J. Percorsi, lo chef ha proposto per la serata alcuni dei suoi migliori piatti, accompagnato nella degustazione dai cocktail dell’ottima bar manager Marta Castagno.
Partenza in quarta con la Sferificazione di yogurt greco e gelificazione di Gin Fizz, un ovale di yogurt che disorienta il palato perché passa da una consistenza solida a una liquida, sprigionando prepotentemente tutta la sua acidità.
Più rassicurante la Sfera ai quattro formaggi, una sorta di arancino con cuore di gorgonzola, servito con una mostarda di fichi fait maison, che convince per la consistenza fondente del ripieno e per il gioco di agrodolce in ottimo equilibrio.
Tanta tecnica anche nel cannellone di fiori di zucca ripieno di ricotta alle erbe e servito con marmellata di pomodori e sedano croccante. Come nel precedente piatto ben riuscito il contrasto dolce e salato e sopratutto ottima l’idea del sedano in tempura, che sprigiona tutti gli odori appena si infrange la delicata pastella.


La degustazione è proseguita con due eccellenti piatti di pesce, in cui lo chef ha dimostrato tutta la sua abilità ad esaltare le materie prime anche con preparazioni molto elaborate.  Il Polpo grigliato con patate violette alla liquirizia su velo di nero di seppia è stato sicuramente il piatto più scenografico della serata, con la cremositá delle patate viola e l’aromaticità della liquirizia che ingentiliscono il sapore del polpo senza mai nasconderlo.
Nota di merito per il Salmone alla soia e yuzu con dressing al mango, il piatto da non perdere se andate da J. Percorsi, che conquista grazie alla perfetta umidità del pesce e alla marinatura alla soia che dona una nota leggermente amara, correggendo la ricchezza di grassi del salmone.
Per chiudere la cena lo chef si è affidato alla golosità del cannolo con ganache al cioccolato bianco, passion fruit e salsa ai frutti rossi, piatto anch’esso generosissimo e ben studiato nei contrasti.


Dopo aver levato molti calici, sempre coccolati dagli ottimi cocktail di Marta Castagno, abbiamo dedicato l’ultimo brindisi al vincitore del food game della serata organizzato da Ciak si Cucina, una delle novità della seconda edizione che ha visto la partecipazione divertita degli ospiti del locale.
Torneremo da J.Percorsi anche con www.streatit.com perché abbiamo visto passare durante la serata degli splendidi hamburger di manzo australiano che non vediamo l’ora di assaggiare.

Previous:

Ciak si cucina, buona la seconda

Next:

Fashion River [ A TASTE OF FASHION ]

You may also like