Romeo Chef & Baker

17 luglio of 2013 by

20111106_logo hamburger-0320111106_logo hotdog-03pizza20111106_logo 10 euros-03-0220111106_logo centre-03Se dietro ai panini gourmet di Romeo Chef & Baker ci sia più Cristina Bowerman, Chef, o più Pierluigi Roscioli, Baker, non è facile dirlo ma quello che è chiaro è che la collaborazione dei due guru della ristorazione romana ha fatto centro (nei nostri cuori sicuramente). Per due avvezzi all’asfalto cittadino come noi entrare da Romeo ha significato sicuramente cambiare ambiente, perchè qui l’arredamento è curato in ogni dettaglio specialmente nei giochi di luci, nei materiali dei banconi, nei tavoli e nella divisione degli spazi, scenografia perfetta per lo spettacolo culinario che va in scena in questo delizioso locale di prati. Appena entrati da Romeo, passando tra parenti traboccanti di pasta, olio, birra e conserve, si viene accolti dai prodotti da forno che hanno reso i fratelli Roscioli un’ istituzione a Roma: il pane, i dolci, le crostate i biscotti e soprattutto la pizza, che qui è sempre bassa e croccante come tradizione romana comanda.

20130601_135931

Imperdibile la bianca, quella con la mozzarella, e chiaramente la rossa, che noi abbiamo assaggiato anche con una eccezionale marinatura di aglio olio e prezzemolo che ci ha lasciato a bocca aperta (per poi richiuderla subito perchè non è bello per i commensali dopo che si è mangiato tutto quell’aglio). Oltre alle classiche si trovano anche combinazioni più sfiziose, come fiori di zucca e alici, fior di latte e pomodori, melanzane e tanta altra scelta, con i prezzi fortunatamente calibrati su un livello da forno. E’ sempre in questa parte del locale che i panini vengono sfornati per essere portati o nel banco della gastronomia, dove si può scegliere tra formaggi e affettati con i quali i fratelli Roscioli hanno educato i palati di buona parte della Roma (che spende e) che si gode la vita, oppure per essere consegnati nelle abili mani del bancone dei sandwich dove cucina e forno si incontrano.

20130601_135654

Noi abbiamo provato il Romeo, panino “domino” composto da quattro assaggi del menù, dove l’unico compromesso è quello di dover gustare tutto nella ciriola e non nel pane pensato per ciascuno di essi, ed un hamburger supremo.

20130601_140712

Come per le degustazioni di formaggi siamo partiti dal sapore più delicato, con il salmone, cetriolini, creme cheese e cipolla rossa. Normalmente servito in un bagel, è sicuramente la scelta di chi vuole andare sul sicuro, e se il coefficiente di difficoltà non è elevato l’esecuzione è invece perfetta, con la selezione di altissima qualità del salmone, la morbidezza del formaggio ed i cetriolini e la cipolla alleati per dare croccantezza e per pulire il palato.

20130601_140756

Siamo poi passati all’insalata di pollo, mela, sedano e noci, da immaginare avvolto in una pita, lo abbiamo trovato arricchito con del melograno che spiccava con il colore rosso rubino nel bianco della maionese, veramente un piacere per gli occhi. Il panino è una deliziosa combinazione di sapori e consistenze, con il morbido e dolce dell’insalata di pollo che vengono equilibrati dall’acidità della mela e del melograno e dalla croccantezza del sedano e delle noci.

Il gran finale lo abbiamo riservato al manzo marinato, finocchietto, curry, caciocavallo podolico, peperoni ed alici, e qui la chef si è tolta la maschera perchè tenere insieme ed esaltare tutti questi ingredienti non è un lavoro facile ed il risultato è veramente esaltante. Il manzo marinato ha una nota dolce e fresca, rafforzata dal finocchietto, che ravviva il tutto con la sua caratteristica nota aromatica, e dal peperone, che consentono di far entrare ingredienti saporiti e forti come il cacio cavallo e le alici. L’alchimia è perfetta ed il risultato è un vero e proprio capolavoro.

20130601_141822

Nella grande competizione degli hamburger gourmet è entrato a gamba tesa anche Romeo, con il suo Hamburger salsa tonnata, pancetta croccante, avocado, pomodoro e formaggio ed ancora una volta la compagine Bowerman-Roscioli fa bingo.

20130601_141943

Si parte dal pane, incredibilmente leggero e mai mollicoso, con del delizioso sesamo che dona una nota profumata e una consistenza sfiziosa, che possiamo dire fa veramente la differenza. La qualità e l’abilità della cucina si ritrovano tutte al primo morso, con la pancetta croccantissima, la salsa tonnata sfiziosa e più originale della semplice maionese, la nota ricca dell’avocado e sopratutto la carne, dalla cottura rosata perfetta, saporita e grassa quel tanto che consente alla polpetta di essere morbida e gustosa.

Abbiamo salutato questo gioiello nel cuore di Prati con la convinzione che il vero panino Gourmet a Roma appartiene solo a Romeo e Tricolore.

20130601_135440

20130601_135433

  • Prezzo 8-13 euro
  • Zona: Prati
  • Tipologia: Panini, pizza al taglio, gastronomia
  • Indirizzo: Via Silla, 26  Roma
  • Aperto tutti i giorni dalle 9 alle 24
 
Vota !: 4.5 to 5
4.5Overall score

Reader rating (0 votes):
You have already voted

Previous:

Un pic nic a Villa pamphili

Next:

Mordi e Vai

You may also like