Yesh Sheni

12 luglio of 2012 by

Se c’è un posto che amo veramente a Roma e che vorrei far conoscere a chiunque venga nella mia città è sicuramente il ghetto, per il fascino e la bellezza di ogni angolo, per i romani che ci vivono e ovviamente per il cibo. Sui primi due punti vi basterà fare un giro per capire di cosa parlo, per il terzo punto abbiamo aperto appositamente il blog quindi fatevi consigliare quello che consideriamo uno dei migliori kebab di Roma…l’ho detto, l’ho detto, così tra le righe ma l’ho detto e me ne prendo la responsabilità.

Fatemi spiegare. Yesh Shenì è un fast kosher (street food kosher) che si trova nel cuore del ghetto e che offre piatti di ispirazione ebraica per la maggiore preparati espressi. Ma andiamo dritti al punto: la regola del successo è un kebab assemblato con carne fresca, arricchito con spezie e cotto in stile shawarma. La differenza con quello industriale neanche a dirlo è abissale, e lo si apprezza immediatamente per la qualità della carne, per il gusto assolutamente definito e per il carattere mediorientale donato dalle spezie. La carne viene tagliata all’istante oppure conservata in uno scaldavivande e prima di essere servita viene ripassata sulla piastra per ravvivarne i grassi e perfezionarne la cottura.

Ma il kebab che piace a noi deve essere arricchito da grandi farciture e condimenti, ed è proprio qui che non ce n’è per nessuno, perché oltre alle solite insalate ed al delizioso hummus ci sono una quindicina di sfiziosissime verdure: melanzane fritte, cetrioli, verza, peperoni marinati, patate, cipolle, funghi, cicoria ripassata, zucchine fritte e della superba concia riempiono la vetrina del bancone, insieme ad altri piccoli contorni che si richiamano anche alla tradizione giudico-romana.

Il panino utilizzato è una classica e ottima pita, che non vi farà rimpiangere la “piadina” e che è perfetta per assorbire l’olio dei condimenti. Oltre al kebab da Yesh è possibile gustare anche felafel, carciofi alla giudia, supplì, panini con hamburger o salsiccia, bistecca di pollo e un 5/6 tipi di pasta cotta su ordinazione. Noi abbiamo provato una superba focaccia con carne secca e cicoria, preparata all’istante grazie al forno a vista del locale, e ci ha convinto davvero tanto.

I prezzi sono tutti intorno ai 5/6 euro, che per gli standard del ghetto vuol dire spendere poco, specialmente se si considera che gli alimenti sono kosher e che potete anche approfittare dei tavolini che danno sulla strada. Il nostro consiglio, come sempre, è però di prendere il vostro panino e perdervi nei vicoli pieni di storia del meraviglioso ghetto di Roma.

 
  • Prezzo: 5/6 euro
  • Zona: Ghetto, Campo dei Fiori, Isola Tiberina
  • Monumento/attrazione turistica: Portico di Ottavia, Zona Sacra, Sinagoga
  • Tipologia: Kebab
  • Indirizzo: Via S. Maria del pianto, 64/65, Roma
Clear
 

Previous:

Kebab Valenziani

Next:

Grattachecca

You may also like

  • 26 feb

    Zia Rosetta

    < 5 euro

    Concorrenza o sinergia? Sicuramente la seconda, perché avere tanti buoni indirizzi nello stesso quartiere non può che ...

  • 4.0
    16 mar

    Carapina

    < 5 euro

    Un gelato naturale ed elegante quello di Carapina, quasi un alieno atterrato da Firenze nella ...

  • 4.0
    20 mag

    Kalapà

    < 5 euro

    Non mi importa se fosse così l’autentica cucina di Zorba, non mi interessa sapere se ...

  • 5.0
    04 nov

    Prelibato, forno Monteverde

    < 5 euro

    Prelibato è il forno di quartiere che tutti sognano ma che solo Monteverde ha la ...